Computer portatili per fare musica: migliori prodotti di Settembre 2021, prezzi, recensioni

Scegliere di acquistare un computer è una decisione molto importante al giorno d’oggi. Questi apparecchi elettronici condizionano il nostro modo di vivere, in quanto possono renderci la vita più semplice o più difficile.

Più semplice perché hanno la possibilità di aiutarci anche nei compiti più semplici, oltre che essere essenziali per una grande moltitudine di professionisti. Possono però arrivare a rendere la nostra vita più complicata nel caso questi computer non siano in grado di soddisfare le nostre esigenze.

Possiamo fare un esempio molto comune. A chiunque sarà successo almeno una volta nella vita di utilizzare un computer che si rallenti con molta facilità, o che si blocchi con frequenza. Tutto questo è frustrante già per tutti coloro che utilizzano il pc come svago, ma per tutti coloro che sfruttano questo macchinario per lavoro, ciò può risultare un enorme problema. Immaginatevi di dover creare musica e avere un computer che improvvisamente chiude il programma perché non riesce ad eseguirlo, o magari un pc che si surriscalda al punto di spengersi proprio durante un lavoro in corso.

Questo può risultare un enorme ostacolo per lo svolgere agilmente e piacevolmente il proprio lavoro. Questo è il motivo per cui tutti coloro che utilizzano i computer per lavoro, dovrebbero affidarsi non al primo apparecchio trovato in giro, ma bensì dovrebbero cercare un apparecchio specifico, che sia in grado di rendergli la vita lavorativa più semplice e piacevole possibile.

Cose da sapere prima di acquistare un notebook per fare musica

Acquistare il computer più adatto alle proprie esigenze, non è una cosa facile, ma neanche difficile. Basterà infatti controllare in maniera accurata quali siano i componenti hardware (le parti più interne del pc) del computer che andremo ad acquistare, in modo tale da avere un macchinario che sia specificamente scelto e adatto ai compiti che andremo a svolgere.

Nello specifico, oggi ci occuperemo di come scegliere un notebook adatto per fare musica, e chiariremo anche il motivo per cui sia importante optare per l’acquisto di un computer portatile per svolgere questo lavoro, piuttosto che scegliere un computer fisso.

Perché fare musica con un computer portatile

Il motivo per cui è importante scegliere questo tipo di apparecchio, anche noto come notebook, è che chi svolge questo tipo di lavoro, ha spesso bisogno di avere con sé il suo computer a portata di mano, in modo che gli sia possibile lavorare in ogni momento e situazione. Con un computer portatile sarà quindi possibile creare musica in ogni momento e situazione, in modo tale da non rischiare di perdere anche quell’ispirazione che può presentarsi nei momenti più disparati. Fare musica è un’arte, e come tale è imprevedibile.

Come scegliere un personal computer portatile per fare musica

Per scegliere un computer portatile per fare musica è importante avere una minima conoscenza di quali sono i componenti che andranno ad interferire sulla velocità, la fluidità e quindi la qualità di questo lavoro.

Quali sono i componenti più importanti da conoscere per fare un ottimo acquisto di un notebook per creare musica

La memoria RAM

Questo è sicuramente uno dei componenti fondamentali da tener d’occhio. Questa è una memoria di tipo volatile. Viene così chiamata per il motivo che ad ogni spegnimento del notebook questa viene resettata. La sua funzione non è quella di salvare dati a lungo termine, ma bensì di ricordare tutto ciò che è temporaneamente in esecuzione nel nostro computer. È quindi importante la quantità di memoria RAM per tutti coloro che creano musica, in quanto una bassa quantità di memoria non sarà in grado di farvi eseguire le applicazioni e quindi lavorare fluidamente.

È Consigliato l’acquisto di un computer notebook con almeno 8gb di memoria RAM, o comunque se proprio si vuole risparmiare su questa (lo sconsiglio), non scendere sotto i 4gb.

La CPU (il processore)

Questo componente essenziale è il cervello del nostro pc. Ha il compito di eseguire i vari calcoli che gli assegniamo, perciò maggiore sarà la potenza di questo componente, e più velocemente svolgerà i vari compiti. È probabilmente il componente sui cui bisogna soffermarsi maggiormente se la nostra intenzione è quella di acquistare un notebook adatto alla creazione di musica.

Importante è scegliere un notebook che abbia almeno 4 core e minimo 2.5GHz di frequenza. Questi sono i requisiti minimi che raccomando se volete creare musica in ottime condizioni di lavoro, anche se è preferibile un processore con 6 o 8 core.

La memoria di massa: l’hard disk e l’SSD

Gli hard disk e gli SSD hanno il compito di immagazzinare tutti i documenti e programmi che salvate nel computer. Maggiore sarà la loro quantità di memoria disponibile, e maggiori saranno le quantità di dati che vi potrete salvare.

È sempre preferibile acquistare un notebook con un SSD piuttosto che con un HDD, in quanto riscontrerete una maggior velocità del sistema e quindi anche nell’utilizzo dei programmi che utilizzare per creare e gestire la vostra musica.
Immagine-profilo

Sono studente di Scienze della comunicazione all’Università di Pisa. Collaboro saltuariamente con alcuni quotidiani e riviste locali e online. Nel 2019 ho esordito come poeta e scrittore con il libro “Rum e Cioccolato”. Sono un grande appassionato di computer, informatica, e tecnologia in generale da molti anni. Il mio obiettivo è quello di aiutarvi nella scelta del prodotto più adatto alle vostre esigenze, con l’ausilio di parole semplici ed essenziali.

Back to top
menu
notebookenetbook.it